fbpx
SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

SIAMO FATTI DI ENERGIA, NON SOLO DI SOGNI

siamo fatti di energia SGProgram by selene genisella

È così facile quando si parla di vita, di sogni, di credenze, rischiare di voler passare per chi ha già capito tutto.

Se ci pensiamo potremmo in modo riduttivo individuare due tipologie di persone: l’illusa che quasi con arroganza crede di esserci arrivata ad avere capito tutto, o la statica, che rimane chiusa in una vita scandita da giorni sempre uguali che, a poco poco, annichiliscono la sua creatività e immaginazione, sedimentando le sue convinzioni dentro una mente sempre più chiusa.
Lo ripeto spesso, chi non cambia, chi non rischia, chi non è più pronto a mettersi in gioco molte volta ha la certezza che quello che sta facendo è l’unica possibilità che ha, lasciandosi trasportare in avanti con inerzia nonostante una strana sensazione di vuoto che gli rimane dentro.

Nel mio piccolo ho provato spesso quell’inerzia, ed è proprio dal vuoto che accresceva dentro di me, spingendomi sempre più in luoghi della mia mente in cui vedevo solo nero, che ho deciso di ripartire. Con voi amo parlare di sogni, scrivo di come poter riuscire a raggiungere obiettivi, ma la realtà dei fatti è che molte volte condivido semplicemente i pensieri del mio diario personale, che con il tempo ho aperto alle mie lettrici. Così da pagine di diario, le parole hanno preso vita, dandomi la possibilità di sbloccarmi e di cambiare. Sono però consapevole che nessun traguardo personale o lavorativo sia statico e che va avanti solo chi è pronto a continuare ad imparare, a cambiare quando necessario.

Oggi mi ritrovo in una condizione completamente diversa da tre anni fa, sono cambiate moltissime cose e se mi guardo indietro sono felice perché mi sono data la possibilità di crearmi quella via di fuga che mi ha permesso di recuperare tutte le energie quando sentivo di averle perse.
Quando qualcuno raggiunge qualcosa si è portati a credere che tutto sia andato liscio e sia stato bellissimo. Ma non è sempre così, e vorrei che fosse chiaro, perchè a differenza del bello che si crede esserci nella vita degli altri, sono state tante le volte in cui mi sono sentita a terra.
È un po’ forte da dire, ma la realtà è che ogni volta che non stiamo bene abbiamo due possibilità: andare a picco ancora di più o risalire attraverso cambiamenti reali messi in moto spesso da domande scomode.
Oggi non mi dilungherò molto perché vorrei che questo happy friday fosse un vero e proprio lavoro pratico che ognuna di voi potrebbe fare con se stessa .

“Siamo fatti di energia, non solo di sogni.”

Possiamo sognare all’infinito, possiamo guardarci allo specchio e dire a pugni chiusi di farcela e di non mollare, possiamo leggere libri sulla motivazione pensando di trovare il segreto nascosto oppure, possiamo iniziare a capire che niente potrà mai cambiare in maniera decisa se prima non abbiamo preso coscienza di come stiamo vivendo le nostre giornate in termini di energia.
Proprio così, “energia” sarà la parola chiave di questo venerdì e spero anche delle vostre riflessioni preziose nei prossimi giorni.
Noi siamo energia, viviamo di energia e non possiamo né ignorare chi e cosa ce la sta facendo perdere, né smettere di chiederci che cosa ci riempie e ci fa vivere di questa.
Chi vorrebbe vivere una vita in cui ci svegliamo al mattino e ci sentiamo già scarichi? Chi potrebbe mai raggiungere o far andare bene dei progetti se ignoriamo il nostro stato energetico?
Diciamo di voler essere sereni, facciamo lunghe liste di obiettivi sulle nostre agende, ma spesso le cose non funzionano come vorremmo perché non ci ascoltiamo e continuiamo a lavorare ignorando le nostre stesse richieste.
Oggi, come come allora, continuo a lavorare su me stessa. Oggi, come allora, condivido con voi l’importanza di farlo. Perciò, siete pronte per lavorare insieme?

STEP 1: le domande
– Quanta energia ho in questo momento?
– Che cosa mi toglie energia?
– Che cosa mi riempie di energia?

STEP 2: consapevolizzarsi
Qualora ti stessi accorgendo di non avere molta energia e di vivere con persone e situazioni che hanno la capacità di togliertela, sarà normale in un primo momento sentirsi perse e con la strana sensazione di aver sbagliato troppo nella vita.
Tutti siamo consapevoli del fatto che anche se ci accorgiamo di che cosa non funziona, non è comunque facile cambiare ciò per cui ci stiamo lamentando, ma questo non deve farci arrendere tanto da non porci più neanche più il problema.
Pensateci, secondo voi avrà più possibilità di cambiare una persona che ignora il problema e perde sempre più energia o una persona che lo riconosce, ci soffre, ma che lavora per riuscire a liberarsene e cambiare?
Tutti abbiamo bisogno di ricordarci che non dobbiamo mai smettere di sentire la vita nelle nostre mani.
Non possiamo avere il controllo su tutto, ma non dobbiamo vivere con la sensazione di non poter avere le capacità e le possibilità di cambiare. Siamo noi a scegliere chi ascoltare, da che storie farci ispirare e soprattutto da chi farci condizionare. Quindi credere che sia possibile non è da stupidi, ma è da persone consapevoli che intelligentemente hanno capito quanto sia importante provarci invece che arrendersi.
Il mio consiglio è anche quello di evitare persone che hai capito essere dei veri e propri vampiri della tua energia con il loro modo di essere o di fare, capendo poi quali azioni e abitudini nella nostra giornata ci tolgono entusiasmo così da poterle poi cambiare.
Non fare l’errore di pretendere di cambiare tutto e subito, ma fallo poco per volta.

STEP 3: la pratica

“inizia con piccole cose e mettile in pratica, ma inizia.“

Come abbiamo visto sopra, siamo fatti di energia, la vita è movimento e quindi la pratica è fondamentale per poterci far vivere degli stati emozionali diversi che ci possono mettere su frequenze positive.
Se mi chiedo da dove prendo la mia energia e ripenso a questa settimana appena trascorsa, vi posso dire che i momenti in cui mi sono sentita meglio sono stati quelli in cui ho ritagliato degli spazi per me, in cui mi sono allenata, in cui ho ballato la mia prima lezione di tango sperimentando qualcosa di nuovo, i momenti trascorsi a chiacchierare con il mio papà e le serate in cui sono andata a letto presto per svegliarmi riposata, riprendendo in mano i miei orari.
Il mio consiglio quindi è quello di capire cosa in questo momento potrebbe farti stare meglio. Il segreto è davvero iniziare qualcosa, perché solo così abbiamo la possibilità di stare meglio ed essere più motivati, sereni e diventando costanti.

STEP 4: rendilo possibile e adattabile
In questi giorni in cui mi sono analizzata ho capito davvero che ciò di cui avrei tanto bisogno è vivere a Las Palmas e viaggiare creando contenuti. La verità è che sono stanca di molte cose che mi fa vivere la città e che necessito di stare nella natura e a contatto con meno gente.
Come mi ricarica un bagno nell’oceano, un tramonto con il rumore del mare o i paesaggi caldi del sud lo fanno poche cose, ma purtroppo sono consapevole che ad oggi non posso trasferirmi come vorrei per tanti motivi tra cui quello lavorativo, ma anche personale.
Svegliarmi e pensare alla situazione ideale in cui volevo vivere in Spagna mi stava non solo abbattendo, ma anche distraendo dalle cose belle che potevo vivere qui. Così ho ripreso in mano la situazione e chiedendomi che cosa potesse farmi felice mi sono iscritta a tango, a canto e ho deciso di riorganizzare le mie giornate.
Nella mia testa so come vorrò vivere in futuro e lavorerò perché questo accada, ma dobbiamo nel frattempo cercare di preservare il nostro benessere e trovare delle giuste soluzioni che possano farci ricaricare le energie per proseguire.
Prenderci il nostro tempo, prima per riflettere su noi stesse e poi per provare e coltivare esperienze è la chiave per poter vivere una vita che ci rispecchi.

STEP 5: le tue richieste sono importanti .
Non sottovalutare mai le tue richieste, non permettere a nessuno di farle sentire banali o stupide o addirittura impossibili.
Solo tu puoi sapere che cosa svuota la tua energia e che cosa ti riempie di vita.
È tua la responsabilità di seguire o non seguire ciò che hai capito sia importante per te.
Adattati, riflettici, conosci te stessa, ma non abbandonarti mai ad una vita che non ti rende felice.

 

AD MAIORA.

La vostra SELLY