fbpx
SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

RITROVARSI

RITROVARSI SGProgram by Selene Genisella

Questa mattina mi sono alzata presto per stare un po’ con voi, per scrivervi e poter far incontrare alcuni miei pensieri con i vostri, come quando due persone affini si abbracciano con le loro menti e godono appieno della loro presenza perché si sentono ascoltati, vicini, compresi.
Cosa non è questo se non un momento di felicità, uno di quelli in cui ti senti bene perché sei dentro alle circostanze di cui senti di aver bisogno.
Non a quello che sembra essere bello o giusto per gli altri, ma quello che davvero conta e piace a te, quello che con le tue stranezze diventa unico, ma vitale per ricaricare la tua energia.

Provate a chiudere gli occhi, fatelo con leggerezza e senza vergogna. Chiudete gli occhi e provate a farvi trasportare verso ricordi piacevoli.
Cosa vi viene in mente?
Quali sono stati negli ultimi 3 anni le situazioni che vi hanno ricaricato e vi hanno fatto ricongiungere con la vostra natura?
Quando vi siete sentite in pace?

Lasciatevi trasportare senza pregiudizi su voi stesse, senza sentirvi in colpa se le risposte non sono quelle convenzionali o quelle che dovrebbero essere dette secondo le regole delle brave mamme, mogli o chissà altro.
Appena le avrete chiare in testa, ognuna con i suoi tempi, vi daranno un grande e prezioso indizio per coltivare la vostra serenità.
Se è vero che la vita non può essere sempre una vacanza e non può essere stravolta perché si hanno dei doveri e anche dei ruoli, è altrettanto vero che non possiamo continuare a fare finta di niente. Quando le cose non vanno perché non ci appartengono, quando siamo impegnate in situazioni in cui non sappiamo fare emergere la nostra versione migliore, qualcosa non va e ce ne accorgiamo nel profondo. Non si può pensare di sprecare il nostro tempo riempiendolo di piaceri, bisogni illusori e priorità dettate dall’esterno. Non possiamo andare a ritmi sempre più veloci solo per scappare dalle nostre verità che emergono non appena rimaniamo soli in una stanza.

 

Quando capiremo che le nostre frustrazioni, i nostri disturbi nascono proprio dalla nostra incapacità di realizzare e seguire la nostra natura più intima?
Al giorno d’oggi la cosa più triste è che esiste sempre più gente che accumula rabbia, accusando sé stessi di essere incapaci o sbagliati, invece che rimanere in disparte e trovare il coraggio di domandarsi che cosa si desidera davvero, di cosa si ha davvero bisogno anche solo per poche ore… quelle ore che possono essere un piccolissimo passo verso la direzione giusta.
Conoscere cosa ci ha reso felici, ci fa scoprire di cosa abbiamo bisogno e solo quando ne diventiamo consapevoli riusciamo con più chiarezza e determinazione a scegliere una strada rispetto ad un’altra, riuscendo a dire di no senza sentirci in colpa, scegliendoci prima di scegliere.

 

Cinque passi per ritrovarsi:

  • SVEGLIATI PER STARE DA SOLA: prova a svegliarti un po’ prima rispetto al solito, ma non per prendere il telefono, guardare le mail o Instagram. Questa regola può avere davvero dei benefici se e solo se ti svegli e ti ritagli un momento tutto tuo con meno influenze possibili. Muovi il tuo corpo, bevi acqua e respira lentamente.

 

  • MENO RUMORE: meno tv, meno social, meno telefonate, meno chiacchiere. Prova ad apprezzare e valorizzare il tuo silenzio e scegliere con più consapevolezza cosa hai voglia di ascoltare dopo aver ascoltato te stessa.

 

  • PIÙ AVVENTURE: Ve la ricordate la regola del: “meno mi alleno e meno avrò voglia di allenarmi”? Oppure “più mangio e più ho fame.” Bene, così vale anche per il resto. Che ci piaccia o no, siamo animali abitudinari e questo può essere molto controproducente quando facciamo nostri comportamenti o abitudini negative. Vivere sempre la stessa giornata, le stesse persone, le stesse strade, gli stessi luoghi rischia di spegnere la nostra creatività e immaginazione. Provate a rischiare, organizzate una giornata alla settimana diversa dal solito. Iniziate da sole con situazioni semplici e vedrete che una volta messo in circolo la novità vi verrà sempre più voglia di mettervi in gioco scoprendo e provando cose nuove.

 

  • IMPARA A DIRE DI NO: come pensiamo di poter stare bene e ritrovare la nostra natura se non riusciamo neanche a riconoscere il potere di dire no quando ne abbiamo bisogno? Imparare a farlo è il primo passo per dare valore a noi stessi, ed è fondamentale per chiunque voglia riuscire ad avere una vita fatta di situazioni di qualità e non quantità. Imparare a dire di no ci consapevolizza dell’importanza di avere una libertà di scelta, di comprendere cosa vogliamo davvero nelle nostre giornate e nella nostra vita, ma soprattutto serve a riconoscere anche il limite prezioso di non poter fare tutto. Questo è importante per togliere quell’ansia da carico che spesso ci creiamo da sole, proprio perché nella teoria viene tutto più facile. Proviamo a fare meno, ma meglio e soprattutto investiamo le nostre energie e il nostro tempo in ciò che scegliamo noi.

 

  • VALORIZZATI: come? In ogni modo possibile. Ogni giorno è un’occasione per valorizzarti in tanti modi. Impara a scegliere con cura cosa mangiare, come allenarti, come vestirti, come mostrarti alle altre persone, come parlare alle riunioni, come camminare per strada. Sei tu a scegliere se fissare in basso con le spalle chiuse o a testa alta guardando le persone negli occhi. Le donne belle sono quelle che hanno una luce meravigliosa addosso e non passano inosservate quando entrano in una stanza. Quando investi su te stessa quella luce aumenta e questo dipende da noi.