fbpx
SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

NON AVER PAURA DEGLI OSTACOLI

NON AVER PAURA DEGLI OSTACOLI

Ti è mai capitato di credere fermamente in qualcosa, qualcosa che sai essere giusto per te e, anche se difficile da raggiungere, tu sai che lo otterrai?

Sembra un discorso molto da guru vero?  In effetti suona un po’ come “la legge dell’attrazione” di cui tutti parlano, ma che pochi hanno veramente compreso. Perchè non è chiudendo gli occhi, ripetendo un mantra o una preghiera che quello che desideri arriverà a te. C’è un filo sottile tra i nostri desideri, ed è per questo che voglio fare un passo indietro.

Vi parlo spesso delle mie esperienze e di quelle delle ragazze che seguo e ho seguito. Un denominatore comune tra tutte noi? La voglia di cambiamento. 

Questo cambiamento non è mai semplice perchè ci obbliga a scardinare credenze che hanno accompagnato tutta la nostra vita, modificando schemi che erano ormai parte della nostra routine. I problemi, le criticità e le difficoltà sono sempre presenti e non sempre riusciamo a portare a termine ciò che avevamo iniziato. Il percorso verso qualsiasi obiettivo avrà però bisogno dei problemi proprio per farti riflettere su cosa stai sbagliando, farti fare un passo indietro e poi subito due avanti, imparando sempre qualcosa di nuovo di te stessa, ma soprattutto scoprire se ciò su cui stai lavorando è davvero ciò desideri. Questo punto non è da sottovalutare, perchè se il cambiare strada può sembrare qualcosa di sbagliato e comodo, spesso in realtà è la cosa più giusta da fare.

Ebbene si, nella mia personalissima esperienza ho cambiato tante volte percorso, cercando sempre qualcosa che potesse stimolarmi davvero. Eppure anche se pensavo che quella nuova disciplina sportiva o il nuovo lavoro fossero quelli giusti, con il senno di poi mi sono resa conto che, alle prime difficoltà, nonostante io sia una persona profondamente determinata, mi ritrovavo a rivedere tutto.

Vi faccio due esempi concreti che negli ultimi 4 anni della mia vita mi hanno fatto riflettere molto. Tante di voi mi conoscono grazie al CrossFit, sono stata tra le prime atlete donne italiane a partecipare ai CrossFit Regional e a collezionare non poche partecipazioni a gare nazionali ed internazionali nella categoria RX. Avevo concentrato ogni mia energia in questo sport, facendolo diventare anche il mio lavoro, eppure qualcosa non andava. Al primo infortunio o malessere, mi ritrovavo spenta, incapace di reagire. Ero persa, e invece di scavare in me stessa per comprendere che in realtà non ero io sbagliata, ma il percorso che mi stavo obbligando a seguire, continuavo a perseverare in un turbine di frustrazione e rabbia. Nel 2016 così ho preso la decisione di lasciare il CrossFit, per dedicarmi ad un nuovo obiettivo sfidante: le gare Bikini. In pochi mesi ho trasformato il mio corpo, con la caparbia e determinazione che da sempre mi contraddistinguono. Finita la mia primissima gara, in cui mi sono portata a casa un sesto posto, tornando a casa non mi sentivo per nulla soddisfatta, non tanto per il risultato, ma per ciò che provavo. Nessun entusiasmo, nessuna voglia di ricominciare a prepararmi per la gara successiva. Così complice uno stop forzato per un piccolo intervento, ho avuto modo di rimanere molto tempo a casa, da sola con i miei pensieri. Ed è proprio da quella pausa con il mondo, e quell’incontro con me stessa che è nata la Selene che conoscete e leggete ora.

C’è una frase che mi colpisce ogni volta in maniera incredibile : “L’80% dei risultati che otteniamo è per come reagiamo ai problemi, il restante 20% sono i problemi”. Se sei troppo concentrata sulle criticità e ti focalizzi solo su quello che non stai ottenendo, significa che non hai una reale passione in quello che stai facendo o non senti davvero il bisogno di uscire da quella situazione.

Quando hai un reale bisogno, quando in quel percorso ci credi e cominci a credere anche in te stessa, allora sarai pronta a migliorare sempre di più e a raggiungere passo dopo passo il tuo obiettivo.

Questa settimana, nel gruppo privato su Facebook creato per le iscritte a SGPExclusive, abbiamo fatto una diretta con una meravigliosa ragazza che lavora con me da un anno. Sapete quanto orgoglio ed emozione ho provato a sentirla parlare e raccontare la sua esperienza, perché mentre tutti si fermano ad ammirare la sua trasformazione fisica, io l’ho guardata negli occhi e ho visto una ragazza molto più sicura di se che raccontava ispirando tutta la community, parlando di come sia riuscita a superare tutti i momenti di debolezza nell’ultimo anno, problemi che l’hanno messa davanti ad un percorso che nemmeno lei credeva di intraprendere. E sono state proprio tutte le sue difficoltà a portarla a crescere, a indagare sempre di più se stessa, portandola ad essere la persona che è ora.

Non avere paura degli ostacoli, questi si pongono sulla nostra strada non perchè il mondo fa schifo e tutto deve essere difficile, ma perchè tu capisca davvero cosa è importante e necessario per te. Le cadute fanno parte di noi e dobbiamo accettarle imparando a reagire nella maniera più giusta e costruttiva.

Mettiti alla prova e non farti fermare dalla paura di fallire o di non essere all’altezza.