Motivation

Niente viene dal niente

17.06.2022

Una delle cose più importanti che ho imparato dallo sport, è che niente viene dal niente. Tutto, nel bene e nel male, dipende da noi.

Questo concetto mi è tornato in mente guardando “Una famiglia vincente”, uno dei film più motivanti che abbia mai visto e che racconta la storia delle sorelle Williams.
Non sapevo molto di loro, del quadro famigliare o del percorso che le ha portate a diventare due delle tenniste più famose al mondo. Scoprirne i retroscena mi ha ​​completamente affascinata.
È stato emozionante vedere l’impegno del padre, talvolta estremo e ossessivo, nel portarle agli allenamenti, ma soprattutto nel trasmettere l’importanza di credere sempre in loro stesse.

Ho sempre amato i documentari e i racconti di questo genere, basati sulle storie di quei personaggi che, in un modo o nell’altro, ce l’hanno fatta. Mi piacciono perché ci costringono ad andare a fondo, a scoprire anche l’altro lato della medaglia: le sfide e le difficoltà che stanno dietro ad ogni successo.
Perché nessun percorso è mai perfetto, lineare o semplice.

È facile lamentarsi della propria situazione e pensare che tutti intorno a noi siano più fortunati, ma questo atteggiamento non farà altro che indebolirci.
Inutile mettersi sempre a confronto con le vite degli altri. Facciamo del nostro meglio con quello che abbiamo. Responsabilizziamoci a fare sempre il possibile per portare i nostri limiti un po’ più avanti, senza incolpare gli altri dei nostri insuccessi. 

Fino a pochi anni fa ero insoddisfatta.
Sentivo di avere del potenziale, ma non sapevo come veicolarlo. Non facevo altro che farmi del male da sola, perché quando non riusciamo a far emergere quello che abbiamo dentro possono davvero scatenarsi dei meccanismi negativi. Non parlavo con i miei genitori, dai quali non mi sentivo capita, avevo iniziato ad odiare il mio lavoro e sentivo giorno dopo giorno, dentro di me qualcosa di veramente forte, che però rimaneva inespresso.

Dopo aver toccato il fondo mi sono data la possibilità di curarmi a mio modo, soprattutto attraverso l’ascolto e la conoscenza di me stessa. Così ho iniziato, passo dopo passo, a muovermi verso la direzione giusta, arrivando ad aprire una mia società.
E se ce l’ho fatta io, ce la può fare chiunque.

Perché chiunque può fare cose straordinarie se scopre per cosa è portato, ma è necessario conoscersi, ascoltarsi e porsi delle domande.
Serve frequentare più sé stessi, meno gli altri.
Serve portare più attenzione al proprio percorso. 

Se vuoi davvero ottenere qualcosa di importante per te, devi essere disposta a focalizzarti su quella cosa. È incredibile quanta forza, quanta consapevolezza abbiamo dentro.
Lascia stare i limiti degli altri. Provaci.
Cerca di capire dove ti puoi spingere e fin dove puoi arrivare.
Costruisci un piano e mettilo in pratica con costanza, dedizione e disciplina.
Niente viene dal niente, tutto dipende da te. 

Motivation

Niente viene dal niente

17.06.2022

Una delle cose più importanti che ho imparato dallo sport, è che niente viene dal niente. Tutto, nel bene e nel male, dipende da noi.

Questo concetto mi è tornato in mente guardando “Una famiglia vincente”, uno dei film più motivanti che abbia mai visto e che racconta la storia delle sorelle Williams.
Non sapevo molto di loro, del quadro famigliare o del percorso che le ha portate a diventare due delle tenniste più famose al mondo. Scoprirne i retroscena mi ha ​​completamente affascinata.
È stato emozionante vedere l’impegno del padre, talvolta estremo e ossessivo, nel portarle agli allenamenti, ma soprattutto nel trasmettere l’importanza di credere sempre in loro stesse.

Ho sempre amato i documentari e i racconti di questo genere, basati sulle storie di quei personaggi che, in un modo o nell’altro, ce l’hanno fatta. Mi piacciono perché ci costringono ad andare a fondo, a scoprire anche l’altro lato della medaglia: le sfide e le difficoltà che stanno dietro ad ogni successo.
Perché nessun percorso è mai perfetto, lineare o semplice.

È facile lamentarsi della propria situazione e pensare che tutti intorno a noi siano più fortunati, ma questo atteggiamento non farà altro che indebolirci.
Inutile mettersi sempre a confronto con le vite degli altri. Facciamo del nostro meglio con quello che abbiamo. Responsabilizziamoci a fare sempre il possibile per portare i nostri limiti un po’ più avanti, senza incolpare gli altri dei nostri insuccessi. 

Fino a pochi anni fa ero insoddisfatta.
Sentivo di avere del potenziale, ma non sapevo come veicolarlo. Non facevo altro che farmi del male da sola, perché quando non riusciamo a far emergere quello che abbiamo dentro possono davvero scatenarsi dei meccanismi negativi. Non parlavo con i miei genitori, dai quali non mi sentivo capita, avevo iniziato ad odiare il mio lavoro e sentivo giorno dopo giorno, dentro di me qualcosa di veramente forte, che però rimaneva inespresso.

Dopo aver toccato il fondo mi sono data la possibilità di curarmi a mio modo, soprattutto attraverso l’ascolto e la conoscenza di me stessa. Così ho iniziato, passo dopo passo, a muovermi verso la direzione giusta, arrivando ad aprire una mia società.
E se ce l’ho fatta io, ce la può fare chiunque.

Perché chiunque può fare cose straordinarie se scopre per cosa è portato, ma è necessario conoscersi, ascoltarsi e porsi delle domande.
Serve frequentare più sé stessi, meno gli altri.
Serve portare più attenzione al proprio percorso. 

Se vuoi davvero ottenere qualcosa di importante per te, devi essere disposta a focalizzarti su quella cosa. È incredibile quanta forza, quanta consapevolezza abbiamo dentro.
Lascia stare i limiti degli altri. Provaci.
Cerca di capire dove ti puoi spingere e fin dove puoi arrivare.
Costruisci un piano e mettilo in pratica con costanza, dedizione e disciplina.
Niente viene dal niente, tutto dipende da te. 

Articoli correlati

Motivation

Che persona vuoi essere?

02.12.2022

Leggi

Motivation

Non ricercare la perfezione mentre costruisci le tue abitudini

01.12.2022

Leggi

Motivation

Focalizzati sul processo

01.12.2022

Leggi

Articoli correlati