fbpx
SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

LE 10 REGOLE PER VALORIZZARE IL TUO POTENZIALE

LE 10 REGOLE PER VALORIZZARE IL TUO POTENZIALE selene genisella sgprogram

Tra queste righe trovate spesso racconti della mia vita passata e presente. Chi mi legge da tempo conosce tante parti di me che amo condividere con voi.
Proprio qualche giorno fa tra le mie stories, dopo aver ricevuto un messaggio non indirizzato a me, ma che parlava di me: “ha fatto i soldi questa qui!” (mentre provavo un paio di scarpe di uno dei miei stilisti preferiti) mi sono trovata a riflettere con voi di quanto è così facile giudicare le persone dietro i filtri glitterati di Instagram. Io sono fiera di ciò che ho ottenuto sino ad ora perchè frutto del mio lavoro. Anche solo 4 anni fa ero una donna diversa, ma la mia ostinazione mi ha sempre portata a credere che potevo fare di più. Se mi fossi fermata alla condizione di quando avevo 19 anni, fuori di casa con 4 soldi in tasca, mentre dormivo nella palestra dove lavoravo nell’attesa di avere la caparra per l’affitto, probabilmente non avrei avuto le possibilità che mi sono costruita con il tempo. Mi sarei accontentata del mio lavoro da PT, tra una scheda e l’altra, tra una palestra e l’altra.

Mercoledì scorso, mentre tornavo a casa dopo la riunione mensile con il mio team di nutrizioniste, riflettevo proprio su quanta strada ho fatto e abbiamo fatto. Sono riuscita non solo ad affermarmi e a concretizzare il mio progetto, ma soprattutto a ritagliarmi il tempo per fare davvero ciò che amo, senza dovermi più accontentare. 

Oggi è così facile dare per scontato tutto, indicare e giudicare gli altri, ma poi se si va un po’ più a fondo, si scopre così tanta insicurezza e insoddisfazione. Con queste compagne di viaggio non si potrà mai fare molta strada, lo sapete vero? Eppure ci ritroviamo troppo spesso in situazioni in cui vorremmo cambiare, ma siamo noi stesse a sabotarci. Lo osservo in così tante ragazze che sembrano spinte da una grande voglia di riscattarsi, ma poi parole e fatti vanno in altre direzioni. 

Ho così elencato le mie 10 regole che riguardo ciclicamente da non scordare mai, nel lavoro e nella vita.

  1. CONTINUA AD INVESTIRE SU TE STESSA. Studia, aggiornati e investi il tuo tempo per migliorare. Lavorare su tutto ciò che ti permette di essere più preparata, ti porterà immancabilmente ad essere più sicura. Esserlo ti darà maggior intraprendenza e voglia di fare. Ricordo come fosse ieri quando lavoravo come PT in periodi in cui non ero felice e serena nel mio corpo. Come potevo dare grinta ed energia se ero la prima a non averne? Apporta piccoli passi verso il cambiamento, si inizia sempre così.
  2. DIMOSTRA IL TUO POTENZIALE CON I FATTI. Serve essere intraprendenti, ve lo dico sempre, ma le parole e la passione non bastano. Quando pensi di fare del tuo meglio, ma i risultati non dicono lo stesso fermati a pensare oggettivamente. Essere concreti è la chiave di tutto. Il tuo potenziale deve venire fuori non solo a parole. Tira fuori la grinta a fai vedere quanto vali, davvero!
  3. FAI COMPRENDERE IL TUO VALORE AGGIUNTO. Conoscere i propri punti di forza è fondamentale, coltivarli e specializzarsi lo è ancora di più. La vera differenza però la fa chi riesce a valorizzare le proprie caratteristiche migliori riuscendo a farle conoscere all’esterno. Crearsi le condizioni che permettano di usare i nostri punti di forza come arma propositiva nel lavoro, ma anche nella vita di tutti giorni, deve essere il nostro obiettivo.
  4. I GRANDI RISULTATI ARRIVANO DA GRANDI ASPETTATIVE. Non puoi pretendere di ottenere grandi cose se ragioni sempre in piccolo. Dai spazio alle tue idee, fai prendere il volo alle tue aspettative, sempre con umiltà e intelligenza. Smettila di lamentarti di non avere mai abbastanza tempo, soldi ed esperienza.
  5. NON SENTIRTI MAI ARRIVATA. Tutto è in trasformazione e nulla è definitivo. Per mantenere qualcosa devi coltivarla, ma non solo. In un modo così veloce e labile è necessario prestare attenzione agli stimoli esterni che devono ispirarti consentendoti di cogliere i cambiamenti e le evoluzioni.
  6. IMPARA A CONOSCERTI. Sii fiera di ciò che sei, ma sii altrettanto oggettiva nell’ammettere anche i tuoi limiti. Ignorarli e accettarli non è mai una strategia. Come i limiti altrui non devono essere i tuoi, ricorda che vale lo stesso per te. Sii onesto e comprendi dove puoi iniziare a migliorare. Il “sono fatta così” poteva funzionare a 10 anni, non ora.
  7. CREA I TUOI RITMI. Conoscersi davvero ti aiuterà nella gestione dei tuoi ritmi. Impara a dire di no, perché sapere dove si può arrivare non è un limite, ma un grande pregio, sinonimo di responsabilità. Quando ci sentiamo sovraccaricati spesso diamo la colpa a circostanze esterne senza renderci conto che siamo stati noi i primi ad averlo permesso. Ci sono momenti in cui dobbiamo rallentare e fare meno cose, ma altri in cui dobbiamo necessariamente riorganizzarci e andare avanti con nuovi ritmi. Se ti adagi, è finita.
  8. RISPETTA TE STESSA. Se qualcosa non va e tu stai in silenzio, stai mancando di rispetto a te stessa. Abbi il coraggio di affrontare una situazione scomoda e che non reputi giusta. È una mancanza nei tuoi confronti e tu devi rispettare prima te stessa. Abbi il coraggi di affrontare qualcosa di scomodo se sei certa di essere nella ragione.
  9. IMPARA A COMUNICARE. Nel punto 3 ho parlato di valorizzazione, qui passiamo ad un passaggio altrettanto fondamentale. Esporsi, lavorando sul proprio personal branding è un ottimo investimento sia lavorativo che sociale. Tutti possiamo avere una voce e sfruttarla nel modo migliore.
  10. LA CHIAREZZA È POTERE. Se desideri qualcosa, ma non ne parli apertamente, gli altri non posso saperlo. Aspettarsi sempre qualcosa dagli altri è spesso un approccio infantile, perché nessuno può entrare nella tua testa. Esponi i tuoi bisogni, le tue esigenze. Queste verranno rispettate e magari accolte in relazione a come chiederai quel qualcosa, a come ti porrai e all’autorevolezza e rispetto che ti sarai costruita.  Arrivare a questo punto è stato davvero difficile per me, ma quando ho finalmente compreso il mio potenziale, lavorato per migliorare i miei punti deboli, soprattutto i miei limiti caratteriali, ho aperto un mondo a me stessa. Ho imparato ad approcciarmi diversamente, ottenendo rispetto e stima, la vera linfa dei miei rapporti professionali e personali. 

Riguarda questi punti,  scrivi su un quaderno quelli su cui devi lavorare, quelli su cui stai già lavorando e soprattutto quelli che non avevi mai preso in considerazione. Come sempre ti invito a condividerli nella nostra community, potrebbero nascere come sempre, ottimi spunti per tutte.