fbpx
SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

IMPARA AD ASCOLTARTI

impara ad ascoltarti sgprogram selene genisella

Ascoltarvi, leggervi è parte integrante delle mie giornate e come vi dico spesso siete profonda ispirazione per me. Con il mio Team nutrition mi confronto sui vostri percorsi, lavorando insieme per stimolarvi e sostenervi. Oggi leggerete una parte del mio check mandato ad una dolcissima ragazza, con la quale lavoro da quasi un anno. Mi riconosco in molte cose di lei: ricerca della perfezione, dell’ottimizzazione del tempo per fare tante cose e un entusiasmo fuori dal comune. In queste righe mi confessava di essere scarica, di sentirsi spenta e di essere consapevole di quello che era giusto fare. Mentre le scrivevo ho dato voce ad una parte di me.

“Ciao Dolce * , come stai ?

Ti leggo in community e porti sempre un valore aggiunto che mi piace leggere. Il tuo modo di condividere è pratico e concreto e fai del gran bene ogni volta che ti esponi, sei costruttiva. Brava!

Come ti ho scritto nella frase qui in alto, ascoltarsi significa anche diventare consapevoli che siamo in continuo mutamento, fisico, emotivo, energetico, emozionale e proprio per questo essere nostre amiche significa soprattutto riuscire a starci vicino non solo quando tutto sembra andare per il verso giusto, ma quando le cose non funzionano bene come vorremmo.

In questi ultimi due anni la mia vita è un susseguirsi continuo di cambiamenti, sia organizzativi, lavorativi, sentimentali e anche fisici. Voglio essere sincera con te… come ho affrontato tutto questo? Come ogni donna che si ritrova di fronte ad una miriade di possibilità, caos e paure. Ho gestito tutto questo come potevo, alternando periodi brillanti in cui riuscivo a rispettare le cose che mi prefiggevo con una grande energia e con molta serenità… sentendomi a tratti invincibile, ad altri in cui, proprio quando pensavo di avere il controllo di tutto, specialmente sulle mie intenzioni e azioni, succedeva che le mie intenzioni iniziavano a vacillare, accusando più stanchezza, più fame, più fatica anche in ciò che prima mi veniva più facile e naturale.

Sai cosa c’è? C’è che dobbiamo imparare a non avere il controllo su tutto, ma soprattutto non possiamo pretendere di avere lo stesso stato energetico costante, perché fuori da noi gli eventi ci influenzano.

Nel check hai scritto una grande verità: è proprio quando le cose non vanno bene che dobbiamo stare ancora di più con noi stesse, ascoltandoci, andando più lentamente se necessario e diventare  più flessibili sulle cose che sappiamo non essere le nostre priorità.

Tutto oggi ormai sembra necessario, ma non è affatto così e molto spesso ci dimentichiamo che possiamo dettare noi i tempi della nostra vita senza rincorrere quella degli altri o del resto della società.

Sai cosa succede quando mi sento più stanca?

Prima di tutto cerco di capire come alleggerire le mie giornate e provo a dedicarmi al riposo senza sentirmi in colpa.

Tolgo impegni extra, cerco delle attività che mi permettano di rilassarmi e che vengano naturali come dello stretching senza nessun video ma solo ascoltando le mie esigenze , e provo a dormire senza il pensiero di quello che accade al di fuori di me. Zittisco il mondo per ascoltare la mia anima.

Non guardo e non vengo influenzata da quante volte si stanno allenando le altre ragazze, non guardo in negativo i risultati che potrei portare con questo mio check del mese e non ho paura di dirmi che avevo semplicemente voglia e bisogno di rallentare.

Essere intelligenti e consapevoli significa essere liberi. E Libertà significa anche saper staccare da tutto, prendersi i propri spazi senza dirsi nulla.

Non c’è bisogno in questi casi di categorizzarsi e nominare né se stesse né il periodo che si sta vivendo come “negativo / anomalo o privo di energia”, ma semplicemente ci si ascolta e si sta con i propri bisogni.

Con naturalezza, dentro di te, sarai tu a capire quando integrare un po’ di allenamento in più o qualche sveglia ad un orario anticipato, o quando inserire un impegno extra. Non te lo dovrà dire nessuno, né tantomeno gli altri o un libro che richiama l’organizzazione perfetta.

In questi momenti qualsiasi cosa sarebbe fuorviante rispetto alle tue sensazioni, che invece devi accogliere e ascoltare senza giudicare come un problema.

Per riallacciarmi al discorso di prima, ti confesso che io in due anni ho avuto molti up and down, ma nonostante tutto sono sempre riuscita a gestire, a volte bene altre volte meno, proprio per il grande rispetto che ho di me stessa, ma soprattutto per il  grande senso di responsabilità di quello che faccio. Questo mi aiuta a non lasciarmi andare e ad ascoltarmi con consapevolezza .

A livello pratico, quando vedo che le cose non vanno come mi piacerebbe, cerco di concentrarmi nel migliorare le circostanze che vivo e così mi sono costruita nel tempo la possibilità di ricaricarmi dai ritmi assurdi di Milano, nella mia isola alle Canarie. Lì lavoro molto, ma l’ambiente e la solitudine di cui mi circondo mi fanno rallentare e pensare solo alle cose più importanti per me. Purtroppo non sempre posso partire perché anche se Las palmas è il mio posto nel cuore, è anche vero che qui ho il mio ufficio, il mio team di lavoro, la mia famiglia e i miei amici.
Così negli anni sto migliorando anche quella che è la mia vita qui e proprio in questi giorni traslocherò per quella che sarà la mia nuova casetta .
Crearsi le circostanze giuste per i propri obiettivi è fondamentale perché ci fa sentire coerenti con le nostre intenzioni e quindi ci porta a fare scelte più giuste durante le nostre giornate

Noi persone così energetiche abbiamo bisogno di riposare, fare poche cose, ma fatte bene e soprattutto abbiamo bisogno di far entrare nelle nostre priorità qualcosa che ci aiuti a ricaricare la nostra stessa energia. So cosa significa pretendere molto da noi stesse, inutile dirti di non farlo perché il nostro benessere deriva anche dai nostri risultati e dall’opinione che noi abbiamo di noi, ma proprio per questo capire quando rallentare è di vitale importanza .

Stai con te stessa, ascoltati e non dirti più di essere senza energie perché altrimenti rinforzerai questa idea di te.

Non dirti nulla.

Sono sicura che in pochi giorni le cose cominceranno a cambiare .

Mi mandi una mail quando ti sentirai meglio ?

Sono più che certa che sarà una questione di giorni.

Fai partire questi giorni da quando inizierai davvero ad ascoltare solo te stessa senza dirti nulla .

Ti mando un bacio

Ti voglio bene , la tua coach SELLY”