SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

IMPARA AD AMARE LA TUA SOLITUDINE

IMPARA AD AMARE LA TUA SOLITUDINE Sgprogram by selene genisella

Questo periodo storico ci ha costrette a passare ancora più tempo in compagnia di noi stesse. Nonostante tutti i risvolti negativi, abbiamo avuto la possibilità di apprezzare maggiormente questi momenti di solitudine, abbiamo potuto riscoprire quelli che sono i nostri reali bisogni.
Forse ci siamo anche abituate a tutto questo ed il solo pensiero di ritornare alla normalità addirittura ci spaventa. Con la nostra mente stiamo già architettando un modo per riuscire a fare combaciare le cene, le uscite con le amiche e gli appuntamenti con le nostre passioni, con quei nostri piccoli momenti di intimità con noi stesse. Ci preoccupiamo già di trovare una soluzione per riuscire a fare coincidere tutto. Siamo proprio così noi donne, non è vero?

Facciamo di tutto per non deludere gli altri, per portare a termine i nostri doveri familiari e lavorativi, per essere all’altezza di tutti quei compiti che abbiamo o che ci vengono attribuiti. Spesso ci diamo da fare anche troppo. Non ci fermiamo mai, siamo come un uragano. Noi donne siamo forti. Capita che ci dimentichiamo di questa nostra qualità, ma in fondo lo sappiamo. Possiamo essere sia mamme che figlie, imprenditrici, studentesse, mogli ed amiche. Siamo molto più di quello che pensiamo.

Eppure quando ci guardiamo allo specchio ci troviamo sempre un difetto, non ci accontentiamo mai. Pretendiamo sempre molto da noi stesse e di solito non riusciamo ad essere obiettive nei nostri confronti. Dobbiamo imparare ad essere comprensive, a darci tempo e ad apprezzarci in tutti quegli aspetti che ci contraddistinguono. Proviamo ad essere amiche di noi stesse e a sostenerci, nonostante tutto.
Smettiamola di cercare di essere sempre perfette. Ricordiamoci che per stare bene abbiamo bisogno di serenità e tranquillità, non della perfezione.

LA NOSTRA LIBERTÀ

Ci sono delle persone che da sole non riescono proprio a stare. Piuttosto preferiscono riempire il proprio tempo insieme a persone con le quali non hanno nulla da condividere. Ci si aggrappa agli altri quando non si sta bene con se stessi. I rapporti diventano l’unica fonte di salvezza, un porto sicuro in cui rifugiarsi ed evadere. Quando una persona impara a stare bene da sola, penso che si possa definire una vera e propria vittoria. Che si tratti di un’ora di allenamento, una camminata o un bagno caldo, in quel momento il resto del mondo non esiste. Malediciamo chi osa intromettersi in quello che possiamo descrivere come l’appuntamento con noi stesse.

Stiamo bene quando ci prendiamo cura di noi, del nostro corpo, della nostra femminilità e delle nostre priorità. Stiamo bene quando ci sentiamo libere e consapevoli. Una volta raggiunto questo importante traguardo si diventa egoisti e ci si mette al primo posto. Ma in fondo che male c’è? Si seleziona scrupolosamente chi fare entrare all’interno della propria vita, arrivando, a volte a domandarsi se vale davvero la pena spendere il proprio tempo in compagnia di qualcun altro. Proprio per questo trovare una persona con cui instaurare un legame vero e duraturo diviene un’impresa difficile. Bisogna saper dialogare e trovare il giusto modo di comunicare all’altro quelle che sono le nostre esigenze e priorità.

Ci vuole equilibrio e ci vogliono dei compromessi, ma quando decidi di far entrare qualcuno nel tuo mondo, lo fai consapevolmente. Quello che accade è che si crea un rapporto davvero autentico. Sai che quella persona ti potrà dare qualcosa, potrà renderti migliore e tu farai lo stesso, donandole il meglio che hai di te. Chi ti ama, chi ti vuole bene, ti lascia libera di vivere. Circondati di persone di valore, che sappiamo darti energia. Allontanati da coloro che non ti fanno del bene o che sono un ostacolo per il tuo equilibrio.
Abbi al tuo fianco qualcuno che riesca a farti splendere ancora di più, qualcuno che con cui valga la pena spendere il tuo prezioso tempo.

 

AMMETTERE DI ESSERE FRAGILI

Quando meno ce l’aspettiamo la vita può riservarci delle sfide. Certe situazioni ci colgono impreparate e noi non possiamo che rimanere pietrificate, inermi. È strano sentirci intimorite quando siamo abituate ad essere sempre così forti, a trovare sempre una soluzione per tutti gli imprevisti. Purtroppo non tutto è prevedibile, e certe novità sembrano essere più grandi di noi. La nostra mente inizia a chiedersi “Perché a me? Perché proprio io?”. In quel momento riusciamo a dimenticare la nostra forza e tutte le nostre conquiste. In un certo senso ci sentiamo troppo deboli e quel nuovo ostacolo sembra essere troppo grande per poter essere superato. Ci focalizziamo su tutte quelle cose di cui possiamo avere il controllo, senza però affrontare quello che in realtà ci spaventa. Facciamo di tutto per mettere a tacere tutte le nostre preoccupazioni, proviamo a tenerci occupate con altro, a distrarci e fingere che nulla sia accaduto. Tendiamo a sfogarci con lo sport, con il cibo, con qualsiasi altra cosa possa consolarci almeno per un po’. Quello che però vorremmo fare è gridare al mondo che abbiamo bisogno di un aiuto, ma non sappiamo come farlo.

 

Le donne forti di solito sono così, hanno paura a mostrarsi nelle loro fragilità. Sono abituate a dare sostegno piuttosto che riceverlo. Però quando si attraversano dei momenti duri riconoscere i propri limiti e le proprie debolezze è necessario.
Non si può sempre fare tutto da sole e quindi non dobbiamo avere timore di chiedere una mano. Ci basterebbe una pacca sulla spalla, una scossa.
Possiamo anche noi contare sull’aiuto di qualcuno che ci ricordi che abbiamo tutte le carte in regola per potercela fare, che ci faccia ritrovare la nostra grinta, il nostro coraggio e la nostra forza.
Per questo è importante circondarsi di persone positive, pronte a sostenerci e a fornirci dei nuovi modi di guardare quegli ostacoli che per noi sembrano insormontabili.
La vita ci riserverà sempre delle difficoltà, ma noi dobbiamo reagire e continuare a lottare.
Diamoci sempre la possibilità di tornare a brillare.