SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

COME SMETTERE DI FARSI INFLUENZARE NEGATIVAMENTE DAL GIUDIZIO DEGLI ALTRI.

COME SMETTERE DI FARSI INFLUENZARE NEGATIVAMENTE DAL GIUDIZIO DEGLI ALTRI. SGProgram by selene genisella

Io ed il mio team entriamo ogni giorno a contatto con migliaia di storie di ragazze che, per paura di non piacere agli altri, non portano avanti le loro intenzioni. Rinunciano a ciò che vogliono senza nemmeno lottare per il loro benessere, senza darsi da fare per la propria felicità.
Non ho un segreto da svelare su come riuscire a fregarsene del giudizio degli altri. Penso anche che sia impossibile averne uno.

L’opinione delle altre persone ci importa. Le loro critiche ci toccheranno sempre. Alcune parole ci feriscono, ci fanno male. Basta una frase per farci ricordare quanto infondo siamo fragili.
Con il tempo sto cercando di fare del mio meglio per non subire e per non farmi condizionare da tutto ciò che gli altri dicono o pensano di me. Nel mio percorso di crescita personale mi sono impegnata nel trovare il modo giusto per riuscire a distaccarmi dalle critiche.
Mantenere il focus e le energie sul mio percorso mi sta aiutando.
Se è facile? Non lo è per niente, ma c’è sempre la possibilità di migliorare anche questo aspetto.
Non possiamo impedire agli altri di commentare le nostre azioni, ma è una nostra responsabilità gestire le nostre emozioni e le nostre reazioni a determinati commenti distruttivi.

 

  • Accettazione.
    Le persone giudicano.
    Dobbiamo imparare ad accettare che qualunque cosa noi facciamo o non facciamo, verremo comunque valutati. Le persone giudicano e giudicheranno sempre, è parte della nostra natura. Siamo umani, abbiamo una sensibilità e viviamo di emozioni. Perciò è impossibile fregarsene completamente delle critiche che ci vengono mosse. Ciò che invece possiamo fare è focalizzare la nostra attenzione verso noi stesse, e non sugli altri. Non ha senso essere bloccate o non fare ciò che vogliamo per la paura del giudizio altrui. Dobbiamo spostare il focus dagli altri verso di noi, mantenendo la nostra concentrazione all’interno.

 

  • Impara a non giudicare te stessa.
    Non farti la guerra da sola, ma datti pace.
    I giudizi che fanno più male sono quelli che noi per primi riconosciamo come verità. Per individuarli basta guardare la nostra reazione interiore a determinate critiche.
    Più siamo dure con noi stesse e più saremo vittime delle cattiverie della gente. Anche per questo motivo è fondamentale non darsi delle etichette e non definirsi in maniera rigida. Queste etichette non fanno altro che condizionare i nostri comportamenti, limitandoci ed impedendo il nostro miglioramento.
    Iniziare ad essere tua alleata è un primo passo per superare il giudizio.

 

  • Non giudicare gli altri.
    Non essere limitato nel vedere la vita in un’unica prospettiva.
    I giudizi critici di solito vengono espressi da persone abituate a guardare la realtà da un’unica prospettiva: la loro. La realtà di ciascuno di noi è creata e condizionata dalle nostre storie, credenze, abitudini, influenze, culture e convinzioni. In base a queste noi giudichiamo gli altri. Le cose però non vanno viste in un unico modo. È normale non essere d’accordo su tutto, ma ci sono diversi modi di comunicare e confrontarsi. Esiste la possibilità di accettare il fatto che c’è sempre un punto di vista differente dal nostro. La realtà non è mai univoca.

 

  • Lascia andare ciò che non ti rende migliore.
    Tieni quello che ti arricchisce per essere una persona migliore, per il resto passa oltre.
    Quando riceviamo delle critiche pensiamo che l’unica soluzione sia subire o rispondere con un’altra critica distruttiva. Queste opzioni sono entrambe delle reazioni negative, non di quiete. Ciò che dovremmo fare è imparare a passare oltre.
    Impariamo a distaccarci dall’essere giudici degli altri ed iniziamo ad essere consapevoli che non esiste un solo modo di pensare e di vivere la vita. Bisogna essere disposti al dialogo, uscendo dall’egocentrismo, ma riuscendo comunque a portare avanti la propria identità. Al contempo bisogna essere in grado di accettare anche la personalità dell’altro. Finche c’è giudizio non c’è conoscenza e di conseguenza non ci può essere confronto. Basta criticare, sentenziare e distruggere ciò che non è in linea con il tuo mondo.
    Sii curiosa, scopri l’idea ed il pensiero di chi ti circonda e fai tesoro di tutto ciò che ti può arricchire. Sii curiosa oppure passa avanti.

 

  • Chiediti che valore ha quella persona che ti critica, e se tu faresti lo stesso.
    Le persone non intelligenti giudicano senza pensare a quanto possa far male per l’altra persona quella affermazione, quelle parole. Penso che chi giudica in maniera distruttiva sia privo di sensibilità. Quindi prima di soffrire per determinate affermazioni, prova a chiederti che importanza ha questa persona nella tua vita. Impara a stare sempre un gradino sopra: chi non giudica si accorge intelligentemente di non conoscere abbastanza per commentare.

 

  • Chi ti giudica molto spesso non ti conosce davvero.
    Dove c’è ignoranza non si può giudicare.
    Le persone che ti criticano, genitori, fidanzati ed amici cosa veramente conoscono di te? Sono mai andate in profondità per conoscere il perché dei tuoi comportamenti? E tu hai mai permesso alle persone di conoscerti davvero? Se una persona giudica senza sapere niente della tua vita come può giudicare il tuo modo di mangiare, di vivere le festività, di fare sport? Ciascuno di noi ha un mondo dentro di sé, che a volte nessuno conosce e che troppo spesso viene tenuto nascosto. Una persona che non sa tutto quello che noi abbiamo dentro non potrà mai avere gli strumenti e le informazioni necessarie per poter giudicare. Allo stesso modo noi non possiamo giudicare ciò che non conosciamo.

 

  • Se una cosa ti fa stare bene non privartene solo perchè hai paura di essere giudicata o non accettata.
    Non dare la colpa dei tuoi fallimenti al giudizio degli altri, ma inizia a seguire il tuo istinto. OSA. Inizia a prenderti la responsabilità delle tue scelte.
    La colpa è solo tua se ti fai fermare dalle critiche o ti fai bloccare dalla paura del giudizio. Se dai il permesso agli altri di condizionare la tua vita, porterai dentro di te una frustrazione che si trasformerà in infiniti rimorsi e rimpianti.

 

  • Conosci te stessa. Fai pace con te stessa. Lavora su te stessa.
    Prima di affrontare il mondo bisogna fare chiarezza dentro di noi.
    Forgiare il proprio carattere è fondamentale. Una persona riesce a non subire le critiche quando è decisa, centrata e sicura di quello che è. Solo quando il nostro carattere è forgiato e quando sappiamo cosa vogliamo e cosa no, siamo meno influenzati dalle opinioni e dalle critiche esterne. Se dentro di noi siamo in guerra, ogni attacco ci metterà al tappeto. Un passo fondamentale, anche per forgiare il nostro carattere, è quello di fare pace con noi stesse. Dobbiamo perdonare i nostri errori, comprendere le nostre debolezze e sentirci dentro un percorso di evoluzione. Soltanto così certe critiche non le sentiremo più come delle forti fitte al cuore. Crea delle basi per non farti trafiggere. Lavora sul tuo carattere e sulla tua personalità. Lavora su te stessa e sulla consapevolezza di chi sei veramente.

 

  • Non sprecare tempo ed energie che potrebbero essere spese per te stessa.
    La vita è già incasinata. Togliamoci dalle situazioni difficili, dalle cose che ci fanno male e dai problemi che ci creiamo da soli. Allontaniamoci da tutto ciò che ci fa perdere energia.
    Semplifichiamo la nostra vita, e mettiamo noi stesse al primo posto. Investiamo le nostre energie per il nostro percorso.

 

  • Diverso non è sbagliato.
    La diversità non è sbagliata.
    La vita non è ragione o torto. Non c’è un solo modo di mangiare, un modo di allenarsi giusto. Non c’è giusto o sbagliato nelle cose. Fare una scelta differente non è sbagliato.