fbpx
SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

#MINDTRANSFORMATION 5 REGOLE PER SMETTERE DI DIRE: “PERCHÈ LEI SI E IO NO”

#MINDTRANSFORMATION 5 REGOLE PER SMETTERE DI DIRE- “PERCHÈ LEI SI E IO NO” SELENE GENISELLA SGPROGRAM

Sapete che da tre anni a questa parte dedico molte delle mie ore quotidiane all’analisi dei check delle mie ragazze e spesso vi mostro nei prima e dopo i loro straordinari miglioramenti fisici.
Come vi ripeto spesso però, quei percorsi riusciti non sono che il risultato di una trasformazione interiore molto più profonda: le ragazze che hanno raggiungono gli obiettivi fisici che si erano prefissate all’inizio del percorso ci riescono perché cambiano attitudine e fanno totalmente loro uno stile di vita sostenibile.

In foto però si vede solo il punto di arrivo, la meta raggiunta, non quello che accade lungo il “viaggio” verso la loro migliore versione. Non è tutto rose e fiori, perché mettersi totalmente in gioco e cambiare non è facile per nessuno. Alcune incontrano delle difficoltà all’inizio, altre nel mezzo, ma più passa il tempo più mi rendo conto che i problemi e gli intoppi che ciascuna di loro si ritrova ad affrontare sono simili tra loro, e lo sono anche a quelli con cui mi sono scontrata anche io e con cui mi scontro tutt’ora!

Quante volte vi è successo di leggere, per esempio, in community un post di un’altra ragazza e pensare che la sua esperienza è identica alla vostra?
Quante volte ascoltandomi in una diretta avete pensato “Ma come cavolo è possibile che anche lei sia passata per lo stesso problema?”
Sapete perché? Perchè siamo donne: uniche, irrepetibili, ma tutte un po’ simili tra noi. 

Ecco perchè ho sempre più voglia di condividere con tutte voi le riflessioni che nascono dai check delle mie ragazze: voglio dimostrarvi che nessun problema è senza soluzione e che il  raggiungimento degli obiettivi che ci poniamo dipende in larga misura dall’attitudine con cui affrontiamo il percorso.

Il check in questione è di una delle mie ragazze, entrata in exclusive diversi mesi fa che si lamentava di non riuscire ad iniziare davvero il suo percorso: dalle sue parole si capiva benissimo che, se da un lato c’era il desiderio di iniziare a cambiare, dall’altro era bloccata nelle sue vecchie abitudini. Diceva di iniziare bene ogni mattina con l’allenamento, seguito dalla sua colazione, ma di mandare tutto all’aria durante la giornata, trovando ogni giorno una scusa diversa per “sgarrare”. Nel check proseguiva dicendo che non capiva come fosse possibile che le altre ragazze riuscissero a fare tutto bene, a migliorare, a diventare bellissime, mentre lei rimaneva ferma al punto di partenza.

“Perchè loro si e io no?” era la domanda che mi stava ponendo e che si stava ponendo.
Beh, alzi la mano chi non ha sentito almeno una volta quella vocina nella testa chiedersi la stessa cosa?

“Perché lei riesce a rispettare il piano? Perché lei riesce a trovare il tempo per allenarsi? Perché lei migliora? Perché lei riesce a cambiare atteggiamento? Perché lei ha il lavoro che ama? Perché lei guadagna più di me? Perché lei riesce a viaggiare?
PERCHE’ LEI SI E IO NO?”

Ragazze, volete sapere quante volte queste domande, mentre osservavo la vita altrui, mi sono frullate nella testa? Un mucchio di volte!!
Confrontarsi negativamente però, lo ripeto da sempre, non porta mai a nulla di buono. Quando ho iniziato a ispirarmi alle persone che ritenevo vincenti, osservando i loro approcci alle sfide e alle difficoltà, ho iniziato a capire che il vero problema non era il mio confronto con loro, ma la necessità assoluta di cambiare il mio focus. Non sono mai stata una ragazza paziente, volevo tutto, subito e soprattutto volevo perfezione. Ma il tutto e subito non funziona mai, anzi spesso ci porta a gettare la spugna non appena i risultati tardano ad arrivare. Iniziando a spostare il focus su me stessa, ascoltando ciò di cui il mio corpo e la mia mente avevano bisogno, ho iniziato a creare un nuovo personalissimo approccio alle sfide che volevo affrontare, e oggi voglio condividere le 5 regole che il check della mia ragazza mi hanno ispirato.

REGOLA N1: SII CONVINTA DI POTER CAMBIARE
Per prima cosa quando iniziamo un processo di cambiamento, non basta sognare di poter cambiare: dovete crederci e dovete volerlo, ma soprattutto dovete comunicarlo a voi stesse! Dovete essere fermamente convinte di potercela fare, perché altrimenti al primo ostacolo troverete delle scuse ed inizierete a piangervi addosso, ritornando al vecchio circolo vizioso dei “Perché lei si e io no”.
Credere in se stesse è fondamentale, ma lo è altrettanto, come vedremo nel prossimo punto, iniziare concretamente a fare qualcosa, senza crearci aspettative troppo alte sul breve periodo. Costanza e Pazienza, le ricordate vero 🙂 ?

REGOLA N2: SII GENTILE CON TE STESSA
Alla base di un percorso che porta alla vittoria (e qui il premio è molto alto, perché si tratta della nostra serenità), c’è un dialogo costruttivo e positivo con se stesse.
Secondo voi Usain Bolt prima di una gara, cosa si ripete nella testa? Si ripeterà forse che è lento? Che quel giorno si sente le gambe pesanti? Oppure si dirà che è il migliore ed il più veloce di tutti i tempi? Io credo che la risposta corretta la conosciamo tutte.
Iniziate a parlarvi con gentilezza e rispetto, imparate ad auto-infondervi fiducia, a dirvi che siete belle, che siete brave, che siete capaci: tutto questo vi darà una carica incredibile 😉 E ricordatevi che il primo modo per ottenere qualcosa, è chiedere con educazione: iniziate a chiedere a voi stesse ciò che pretendete da voi stesse.

REGOLA N3: PENSA A TE STESSA
Nell’era dei social, lo so bene, è difficile non fare paragoni con le vite altrui: siamo perennemente bombardati da immagini di vite perfette, corpi perfetti, vestiti perfetti… Questo continuo spiare gli altri e la loro finta perfezione ci distoglie da cose ben più importanti: noi stessi e i nostri obiettivi. E sapete perché? Perché ci fa perdere tempo. Se avete dunque difficoltà ad iniziare il vostro percorso, iniziate a guardare meno quanto gli altri fanno sui social ed investite quel tempo per raggiungere il vostro obiettivo e per migliorarvi. Imponetevi di stare sui social solo tot tempo al giorno e impegnatevi a non fare più paragoni tra il vostro percorso ed il loro: ciascuno di noi ha combattuto le sue battaglie e non sappiamo niente di quello che sia costato alla persona che invidiamo.

REGOLA N4: PONITI POCHI OBIETTIVI RAGGIUNGIBILI
A furia di vedere immagini perfette, settiamo degli obiettivi impossibili da raggiungere velocemente. E si sa, quando una persona non vede una meta avvicinarsi, immancabilmente si scoraggia e preferisce lasciar perdere, sentendosi poco dopo un’incapace, cadendo vittima di nervosismo e frustrazione.
Ho imparato tanto da me stessa, quanto ancor più dalle mie ragazze, che sul lungo periodo chi ottiene dei risultati tangibili (non parlo solo di dieta e allenamento, ma di qualsiasi ambito della vita), lo fa perché ha saputo porsi dei piccoli traguardi raggiungibili volta per volta. Pensate a quella ragazza della nostra community che invidiate un pochino perché ha il corpo che desiderate, l’equilibrio che vorreste avere voi o il rapporto salutare con l’alimentazione che voi faticate a raggiungere: secondo voi quella ragazza ha diminuito il sale dall’oggi al domani? Ha iniziato ad apprezzare i cereali integrali da subito? Pensate che abbia eliminato i sapori dolci nel giorno 1 del suo percorso? Ragazze NO, NO e NO! Avrà iniziato usando il sale nell’acqua di cottura della pasta diminuendolo poco a poco, avrà iniziato con la pasta integrale poco a poco e avrà continuato a mettere per un bel po’ il tic nel caffé e magari qualche volta il miele o lo zucchero o ad utilizzare le farine aromatizzate per un pezzo! E per inciso, magari usa ancora qualche volta questi ingredienti, perchè un percorso deve essere SOSTENIBILE e quasi sempre il COMPROMESSO, soprattutto al principio, è la migliore scelta.

REGOLA N5: INDIVIDUA CIÒ CHE TI FRENA
Sono dell’idea che il più grande ostacolo per la realizzazione di ciascun individuo sia proprio se stesso. Alle volte però, non siamo il nostro unico impedimento e cause esterne ci influenzano più di quanto immaginiamo e vorremmo: cosa fare quindi quando l’incapacità di raggiungere un obiettivo dipende da altro o da altri? Per prima cosa bisogna individuare il problema e poi pensare a delle strategie semplici per risolverlo.
Non riesci a seguire la dieta perché compri troppi alimenti che non rientrano nel piano? Smetti di comprarli! Non puoi smettere di comprarli perché sono del fidanzato/marito/figlio? Faglieli nascondere o come facevo io con Giacomo… lo obbligavo a lasciarli in macchina!!! XD
Non riesci ad andare in palestra dopo il lavoro perché sei stanca? Vai la mattina presto prima di iniziare.
Le persone non condividono la tua scelta di intraprendere un percorso che può renderti felice? Lasciati i loro commenti alle spalle. Non smettono di fare commenti? Lascia questi individui a sé stessi.

Alcuni consigli sembreranno banali, non è vero? Eppure nonostante lo siano, nonostante tutte noi sappiamo che cosa dovremmo fare, perchè non riusciamo ad attuarli? Se siete bloccate e non riuscite ad intraprendere un percorso che desiderate davvero iniziare, provate a seguirli per un mese e monitorate se il vostro approccio al problema è cambiato. Ricordatevi che ogni grande viaggio inizia con un singolo piccolo passo, ma soprattutto che tutte quante noi siamo partite proprio dal quel piccolo salto nel vuoto. 

Come sempre non vedo l’ora di sapere cosa ne pensate. Vi aspetto in community.
La vostra coach
SELLY