SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

AI NUOVI INIZI

AI NUOVI INIZI Sgprogram by Selene Genisella

Domenica è arrivato Diego.
Aspettavamo questo momento da quando entrambi avevamo capito che la nostra conoscenza non era solo una semplice simpatia.
Nessuno dei due poteva immaginare l’evoluzione della nostra storia d’amore, ma entrambi già sognavamo di vivere a Las Palmas e poter viaggiare per il mondo.

Io e Diego ci siamo conosciuti proprio in questa isola in un momento che sembrava forse il più sbagliato per iniziare una storia importante.

“Ti ho conosciuta nel momento sbagliato”
“Se il momento è giusto o sbagliato lo decideremo noi.”

(Che stile, eh? ahah)

Eppure la vita ti sorprende e, quando sei pronta a ricevere ti fa vivere cose meravigliose.
Non sono sempre stata brava a farlo.
Anzi. Non sempre ho saputo cogliere e vedere la bellezza che mi circondava, ma fortunatamente in quel momento ero pronta per farlo.

Dopo alcuni anni bui della mia vita, scegliere di mettere me stessa prima di chiunque altro è stata la decisione più giusta che potessi prendere per ricominciare e per darmi una seconda possibilità.
Tutti hanno il diritto ad una seconda possibilità. Il problema è che, a volte, non si crede né di meritala né di potercela fare.

Ritrovare se stessi è la prerogativa non solo per scegliere una strada più giusta per noi, ma anche per vivere bene le nostre relazioni.
Ho investito tante energie per prendermi cura di me, finendo così per custodire gelosamente la mia intimità, fatta di libertà e di un modo tutto mio di vivere il tempo. Questa ricerca costante mi ha permesso di comprendere esattamente ciò che mi fa star bene. Oggi so che i miei spazi di solitudine sono un mio bisogno. Sono necessari per mantenere il mio equilibrio e per lavorare efficientemente.
Conoscere i nostri bisogni è il primo passo per riuscire a seguirli e soprattutto per rispettarli anche quando le cose sembrano difficili. Non possiamo in alcun modo accettare di non avere tempo per noi, ma quando non sappiamo di cosa abbiamo realmente bisogno è facile perdersi e abbandonarsi a piaceri illusori o a situazioni in cui ci trascinano gli altri.

In questo mondo che va sempre più veloce, è necessario essere determinate a prenderci i nostri spazi. È l’unico modo per imparare a riflettere con la propria testa e a scegliere consapevolmente che cosa seguire e cosa lasciare andare.

Non sono mai stata abituata a dover rendere conto a qualcuno dei miei ritmi, ma quando Diego è entrato nella mia vita, ha saputo conquistarmi anche per rispetto del mio tempo e, indubbiamente, per la sua capacità di sentire il mio sentire.

L’atto simpatico è ad oggi sempre più raro.

Gli ultimi due anni con lui li abbiamo vissuti a mille, ma mai stabili in una convivenza continuativa. Domenica invece per noi è stato il primo giorno di un meraviglioso percorso iniziato tra viaggi in treno, cambi di programmi all’ultimo minuto, lunghe telefonate e baci bellissimi non appena ci rivedevamo.
Nonostante la naturalezza con cui abbiamo sempre seguito il nostro cuore, non nascondo di avere avuto timore del futuro, ma chi non lo avrebbe?
Condividere questi miei pensieri con voi mi permette di farvi capire quanto in fondo siamo simili.
Noi donne soffriamo per le stesse cose o abbiamo dubbi analoghi riguardo alle nostre relazioni, ma finché non lo ammettiamo e fingiamo di sembrare perfette non lo potremo mai sapere.

Penso che provare una sana dose di paura in alcune situazioni sia del tutto normale.
C’è chi come me si trova all’inizio di una convivenza e può essere spaventata all’idea che la presenza dell’altro possa limitare la propria libertà, e c’è chi invece si trova da tempo in una relazione e ha maturato un po’ di timore di rimanere da sola.

Al di là della paura del futuro che in quanto tale è ignoto, ci siamo noi, solo noi nel nostro presente. In qualsiasi situazione ci ritroviamo in questo momento, la differenza la facciamo solo quando ci ascoltiamo davvero e riusciamo a comunicare con cura i nostri bisogni.
Spesso ci lamentiamo di non avere abbastanza tempo per noi stesse o di non avere voglia di fare una determinata cosa.
Eppure ci ritroviamo a farla controvoglia, a mettere il muso e sentirci sacrificate.
Questo rovina i rapporti.
Non possiamo barattare la nostra felicità per la paura di comunicare ciò di cui sentiamo di aver bisogno.
Non sentitevi in colpa nel proporre talvolta dei piani diversi.
Non sentitevi in colpa di seguire il vostro istinto e di riempirvi di quello che scegliete voi.

La vita è una, ma soprattutto la vita è nostra.

Le relazioni sono fatte di compromessi, ma i limiti a questi possiamo metterli solo noi. Una coppia per funzionare deve scegliersi nell’IO e nel NOI. Ne abbiamo parlato proprio martedì con la Dott.ssa Veronica Caragnini (se ti sei persa la diretta, in fondo alla newsletter trovi tutti i link per rivedere gli appuntamenti della settimana). La mia individualità non si accosta semplicemente con quella dell’altro, ma si crea una dimensione che è costituita da noi, uno spazio intermedio e nuovo, di condivisione. Per creare questo spazio terzo è importante che io sia solida dentro di me, e l’altro dentro di sé, ma anche pronta all’incontro, ad aprire una porta e non a innalzare dei muri.

Se penso a quello che ho fatto per Diego, 4 anni fa non l’avrei mai creduto possibile, e spesso con lui sorridiamo di quanto sia tutto nuovo per noi, nella nostra relazione. Io ho permesso a lui di entrare nella mia vita e lui nella sua.

Nel momento in cui dalle porte automatiche dell’aeroporto ho visto sbucare Diego, con i suoi occhi profondi e un sorriso infinito, sono stata invasa da una scossa di pura e piena felicità, e in quell’attimo ho avuto la conferma di quanto la naturalezza del nostro amore sia così forte.

Quando si tratta di cambiare un tassello della propria vita o di ripristinare un nuovo equilibrio, nulla è mai facile, soprattutto all’inizio.
La paura è parte del pacchetto, ma tu ricordati perché lo fai e chiediti se vale davvero la pena far arretrare di un passo la tua libertà per fare spazio a qualcosa o qualcuno nella tua vita.
Se senti che è la scelta giusta, fai quel salto nel vuoto.
Non avere la pretesa che le cose andranno sempre bene, impara piuttosto a individuare le tue responsabilità.
Mettiti in discussione, prima ancora di puntare il dito contro l’altro.
Sii aperta al dialogo perché nelle relazioni si può parlare di tutto, basta trovare il modo e le parole giuste per farlo.
Vai avanti imparando dai tuoi errori.
Apri una porta, anziché innalzare subito dei muri.