fbpx
SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

PISELLI E FAGIOLINI: FACCIAMO CHIAREZZA

piselli e fagiolini: facciamo chiarezza

“La carne dei poveri”: così venivano chiamati i legumi, per il loro elevato valore nutrizionale.

Tra gli alimenti vegetali, i legumi sono quelli con un maggior quantitativo di proteine, quindi possono essere una valida alternativa alla carne, in particolare se consumati insieme a carboidrati di origine cereale, perché così facendo si va a compensare la mancanza di alcuni amminoacidi non presenti nei legumi stessi (vedi qui la spiegazione).

Ma quali sono i legumi che spesso troviamo nelle nostre tavole? Oltre ai fagioli, ceci e lenticchie, nel periodo più caldo possiamo scegliere tra piselli, taccole e fagiolini. Questi ultimi si distinguono per le diverse proprietà nutrizionali, spesso creando non poca confusione, ecco perchè vogliamo fare un po’ di ordine. 

  • I piselli: usati da molti erroneamente come verdura, appartengono in tutto e per tutto alla famiglia dei legumi e ne condividono tutte le proprietà nutrizionali: contenuto elevato di proteine, carboidrati, fibra, micronutrienti come ferro, zinco e vitamine del gruppo B. Tra le proprietà dei piselli c’è inoltre quella di poter essere consumati anche freschi – a differenza di altri legumi, come i fagioli, che vanno necessariamente cotti-, cosa che rende questo alimento un’incredibile fonte di vitamina C.
  • Le taccole: nelle nostre cucine è spesso presente questa varietà di pisello di cui si può consumare tutto, tanto il baccello quanto i semi, e per questo definiti anche “piselli mangiatutto”. Le taccole, pur facendo parte della famiglia dei legumi, sono a livello nutrizionale maggiormente riconducibili agli ortaggi, perché ricche di acqua e fibre e povere di carboidrati e proteine. Infatti il loro alto quantitativo di fibre le rende un valido alleato per la regolarizzazione dell’attività intestinale e allo stesso tempo una ricca fonte di vitamine e sali minerali (soprattutto se poco cotte).
  • I fagiolini: noti per le loro proprietà diuretiche, anche loro vengono spesso usati come verdura, ma questa volta a ragion veduta! Sì, perché, nonostante facciano anch’essi parte delle leguminose, come le sopracitate taccole, hanno tutte le caratteristiche per essere anch’essi considerati ortaggi.

Dunque ricapitoliamo sono legumi o verdure?
I piselli sono da considerare legume, le taccole e i fagiolini pur essendo legumi possiamo considerarle come ortaggio!

Possiamo ora mettere finalmente da parte i dubbi e goderci i nutrienti di questi alimenti primaverili che la natura ci dona tra aprile e giugno per permetterci di mettere da parte le energie e prepararci ad affrontare la stagione calda! Come? Componendo un piatto completo e 100% veg: insalata di riso integrale a base di piselli con contorno di  fagiolini e taccole.

Dott.ssa Silvia – Team Nutrition