fbpx
SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

Frutta e marmellata sono alternative? | SGProgram

SGProgram by Selene Genisella

 

Frutta e Marmellata hanno di base lo stesso ingrediente e pertanto può sorgere spontaneo chiedersi se questi due prodotti siano interscambiabili tra loro, rappresentando l’uno l’alternativa dell’altro.

Come valutare se due alimenti sono alternative?

Prima di vedere nello specifico il caso di frutta e marmellata, è importante capire come possiamo approcciarci quando ci troviamo di fronte a due alimenti che possono sembrare delle valide alternative.

In questi casi dobbiamo considerare tre fattori:

Frutta: valori nutrizionali

La frutta ricopre un ruolo importante nella nostra alimentazione perché fonte di:

  • fibre
  • vitamine
  • minerali
  • zuccheri

Ogni frutto contiene micronutrienti, ovvero vitamine e minerali, differenti sia per quantità sia per varietà.
Una buona abitudine è quella di consumare frutta di colori diversi, poiché ogni colore riflette uno specifico gruppo di vitamine e minerali.

Marmellata e confettura: qual è la differenza?

Da un punto di vista legislativo c’è una chiara differenza tra marmellata e confettura.

La marmellata prevede una lavorazione di polpa, purea, succo, estratti acquosi e scorza di agrumi, mentre la confettura è un prodotto la cui preparazione ha inizio o dalla polpa concentrata o dalla purea di uno o più frutti.
Per noi questa distinzione, considerando i valori nutrizionali dei prodotti finali, è poco rilevante.

I diversi tipi di marmellata

Parlando di marmellate troviamo diverse distinzioni:

  • Senza zuccheri aggiunti
  • Con zuccheri aggiunti
  • Con edulcoranti

Gli zuccheri della frutta sono preferibili a quelli aggiunti ma è buona abitudine cercare di limitarne in generale l’assunzione, sia in quantità sia in frequenza.

La marmellata contiene essenzialmente zuccheri e, che siano solo della frutta o aggiunti, si tratta sempre di zuccheri e cambia solo quanti ne assumiamo a parità di quantità di prodotto.
Vitamine, minerali e fibre sono presenti solo in tracce per via del processo di lavorazione della marmellata stessa che prevede la cottura della frutta per tempi lunghi.

Esistono quindi diversi tipi di marmellate ma, per quanto possiamo cercare di optare per quella con meno zuccheri o senza zuccheri aggiunti, si tratta comunque di un alimento da consumare con parsimonia.

Confrontiamo frutta e marmellata

Confrontiamo quindi ingredienti e valori nutrizionali di frutta e marmellata.

In apparenza gli ingredienti sono gli stessi per questi due alimenti – frutta -, ma la marmellata subisce un processo di lavorazione chiaramente assente nella frutta fresca.

Confrontando quindi i valori nutrizionali dei due prodotti, emerge che:

  • La frutta è fonte di vitamine, minerali, fibre e zuccheri
  • La marmellata è invece fonte di zuccheri

Inoltre gli zuccheri presenti nella frutta sono molti di meno a parità di quantità rispetto alla marmellata.

Diventa evidente quindi che frutta e marmellata NON sono delle alternative.

Non è quindi una buona scelta, dal punto di vista nutrizionale, sostituire la frutta con la marmellata. Ogni tanto si può mangiare la marmellata senza esagerare con le quantità, ma è anche importante abituarsi a sapori non eccessivamente dolci perché questo ci porta a prediligere alimenti molto zuccherini e processati. Questo discorso riveste una particolare importanza per la propria salute, linee guida internazionali dicono chiaramente che è bene non eccedere con il consumo di zuccheri.

 

Dott.ssa Giulia Calandra – Team Nutrition