SGPnutrition

Aumento di peso e gonfiore: come relazionarsi con la bilancia

12.01.2023

Dopo le festività o le ferie, così come a seguito di un pasto libero, possiamo sentirci più appesantite o gonfie del solito. Spesso, in queste situazioni, siamo tentate di salire sulla bilancia: in parte per curiosità e in parte per quantificare le giornate di svago avute. In questo articolo scopriamo perché non è corretto pesarsi quando ci si sente gonfie e come gestire il temporaneo aumento di peso al meglio.

Quando pesarsi?

Pesarsi subito dopo feste o eventi è sconsigliato in quanto ci restituisce una panoramica falsata della nostra forma fisica, procurando inutili sensi di colpa.

In generale, non dobbiamo farci influenzare dal numero che vediamo sulla bilancia. Il peso non è un valido indicatore della composizione corporea. Benché sia uno dei parametri utilizzati per valutare un percorso nella sua interezza, non è l’unico parametro di miglioramento o peggioramento del proprio fisico.

Peso e composizione corporea: come aumenta il grasso?

Per semplicità, possiamo immaginare il nostro corpo suddiviso in tre grandi comparti:

  • Massa magra
  • Massa grassa
  • Massa extracellulare

La massa magra è quella che ci consente di avere un metabolismo alto. Comprende il muscolo e tutto ciò che non è grasso: ossa, organi, sangue ecc.

La massa grassa è formata dall’adipe, che a sua volta possiamo distinguere in grasso essenziale o primario e grasso secondario. Il grasso essenziale deve necessariamente essere presente per consentire all’organismo di svolgere le sue funzioni ed essere in salute, mentre quello secondario è di riserva.

Il nostro corpo ha una capacità limitata di convertire l’eccesso energetico in grasso. Accrescere la massa grassa non è così semplice: per acquisire un kg di grasso serve un eccesso calorico continuativo per circa 20 giorni consecutivi.

Risulta quindi evidente che le variazioni di peso giornaliere non siano dovute a un aumento dell’adipe.

Perché aumento di peso da un giorno all’altro?

Se non si tratta di adipe, a cosa sono dovute le variazioni di peso che avvengono nell’arco di una giornata o nel giro di pochi giorni?

I fattori coinvolti sono moltissimi, alcuni dei quali non sono controllabili. Tra i principali motivi di aumento del peso troviamo:

  • Regolarità intestinale
  • Quantità di sale assunta e ritenzione idrica
  • Ciclo mestruale 
  • Assunzione di farmaci
  • Allenamenti consecutivi per più giorni, che possono causare infiammazione
  • Livelli di stress

 

E nel caso dell’aumento di peso durante le feste?

Le feste sono momenti conviviali, che è giusto concedersi e godersi. Occorre però tenere conto che la qualità degli alimenti che consumiamo è differente da quella abituale.

Il momentaneo aumento di peso è dovuto alla maggiore quantità di zuccheri e grassi che assumiamo. Il maggiore apporto di questi nutrienti genera un affaticamento di fegato e reni, che non drenano i liquidi in modo efficiente. Ne consegue un accumulo di acqua e di ritenzione idrica.

Durante le festività, variazioni di 1-2 kg sono quindi normali. L’aumento di peso è da attribuire prevalentemente ad acqua, residui gastro-intestinali e scorte di glicogeno.

Sarà sufficiente riprendere le proprie buone abitudini per qualche giorno – o qualche settimana, a seconda del soggetto – per ripristinare la situazione iniziale.

 

Dott.ssa Micol Carpana – Team Nutrition

SGPnutrition

Aumento di peso e gonfiore: come relazionarsi con la bilancia

12.01.2023

Dopo le festività o le ferie, così come a seguito di un pasto libero, possiamo sentirci più appesantite o gonfie del solito. Spesso, in queste situazioni, siamo tentate di salire sulla bilancia: in parte per curiosità e in parte per quantificare le giornate di svago avute. In questo articolo scopriamo perché non è corretto pesarsi quando ci si sente gonfie e come gestire il temporaneo aumento di peso al meglio.

Quando pesarsi?

Pesarsi subito dopo feste o eventi è sconsigliato in quanto ci restituisce una panoramica falsata della nostra forma fisica, procurando inutili sensi di colpa.

In generale, non dobbiamo farci influenzare dal numero che vediamo sulla bilancia. Il peso non è un valido indicatore della composizione corporea. Benché sia uno dei parametri utilizzati per valutare un percorso nella sua interezza, non è l’unico parametro di miglioramento o peggioramento del proprio fisico.

Peso e composizione corporea: come aumenta il grasso?

Per semplicità, possiamo immaginare il nostro corpo suddiviso in tre grandi comparti:

  • Massa magra
  • Massa grassa
  • Massa extracellulare

La massa magra è quella che ci consente di avere un metabolismo alto. Comprende il muscolo e tutto ciò che non è grasso: ossa, organi, sangue ecc.

La massa grassa è formata dall’adipe, che a sua volta possiamo distinguere in grasso essenziale o primario e grasso secondario. Il grasso essenziale deve necessariamente essere presente per consentire all’organismo di svolgere le sue funzioni ed essere in salute, mentre quello secondario è di riserva.

Il nostro corpo ha una capacità limitata di convertire l’eccesso energetico in grasso. Accrescere la massa grassa non è così semplice: per acquisire un kg di grasso serve un eccesso calorico continuativo per circa 20 giorni consecutivi.

Risulta quindi evidente che le variazioni di peso giornaliere non siano dovute a un aumento dell’adipe.

Perché aumento di peso da un giorno all’altro?

Se non si tratta di adipe, a cosa sono dovute le variazioni di peso che avvengono nell’arco di una giornata o nel giro di pochi giorni?

I fattori coinvolti sono moltissimi, alcuni dei quali non sono controllabili. Tra i principali motivi di aumento del peso troviamo:

  • Regolarità intestinale
  • Quantità di sale assunta e ritenzione idrica
  • Ciclo mestruale 
  • Assunzione di farmaci
  • Allenamenti consecutivi per più giorni, che possono causare infiammazione
  • Livelli di stress

 

E nel caso dell’aumento di peso durante le feste?

Le feste sono momenti conviviali, che è giusto concedersi e godersi. Occorre però tenere conto che la qualità degli alimenti che consumiamo è differente da quella abituale.

Il momentaneo aumento di peso è dovuto alla maggiore quantità di zuccheri e grassi che assumiamo. Il maggiore apporto di questi nutrienti genera un affaticamento di fegato e reni, che non drenano i liquidi in modo efficiente. Ne consegue un accumulo di acqua e di ritenzione idrica.

Durante le festività, variazioni di 1-2 kg sono quindi normali. L’aumento di peso è da attribuire prevalentemente ad acqua, residui gastro-intestinali e scorte di glicogeno.

Sarà sufficiente riprendere le proprie buone abitudini per qualche giorno – o qualche settimana, a seconda del soggetto – per ripristinare la situazione iniziale.

 

Dott.ssa Micol Carpana – Team Nutrition

Articoli correlati

SGPnutrition

Detox dopo le feste: tutto quello che dovresti sapere

19.01.2023

Leggi

SGPnutrition

Aumento di peso e gonfiore: come relazionarsi con la bilancia

12.01.2023

Leggi

SGPnutrition

Tisane per il periodo invernale

03.01.2023

Leggi

Articoli correlati