fbpx
SGP srl - Via Adelaide Bono Cairoli 30, 20127 Milano Copyright © 2019 SGP srl - All Rights Reserved | Design by IDEABILE

7 Rimedi per la pancia gonfia | SGProgram

7 rimedi per la pancia gonfia

7 Rimedi per la pancia sempre gonfia

“Ho la pancia gonfia come un pallone”: è capitato a ognuna di noi di dirlo.
E, nella maggior parte dei casi, era proprio vero. Con la pancia gonfia e dura, c’è addirittura chi ci convive. Chi sta attenta a seguire bene la dieta, è magra, ma l’addome è sempre teso e dolorante. Questo tipo di fastidio è davvero troppo invadente per essere semplicemente accettato. Vediamo cosa fare in questi casi.

Pancia gonfia o grasso addominale?

Molto spesso, si fa riferimento al “gonfiore” anche per indicare il grasso addominale. Per risolvere le adiposità dell’addome, non ci sono scappatoie. Serve esercizio fisico e un’alimentazione controllata, a basso contenuto di zuccheri, cibi raffinati, grassi saturi e alcol.

Da un certo punto di vista il gonfiore è più subdolo: non risparmia nessuno e per sconfiggerlo occorre agire su più fronti. Di seguito, l’elenco dei comportamenti a cui prestare maggiore attenzione. Alcuni passaggi possono sembrare semplici… ma te ne sei mai presa cura per davvero?

1 – Mangiare lentamente: i benefici

Prenditi il tuo tempo. Quando mangi, fallo con calma: assapora ogni boccone e gusta il cibo.
I vantaggi sono moltissimi. Quando mangi velocemente, insieme al cibo incorpori anche molta aria che può provocare il gonfiore. Se soffri di pancia gonfia, mangiare lentamente dovrà essere la prima regola da osservare. È tanto semplice quanto fondamentale.
Inoltre, mangiando lentamente, avvertirai meglio e prima il senso di sazietà. Sentendoti sazia, eviterai di mangiare più di quanto dovresti.

 

2 – La frutta gonfia la pancia?

La frutta, come ben sai, è zuccherina (è proprio per quello che ci piace tanto!). Questa caratteristica la rende un cibo che fermenta facilmente nell’intestino, con tutti i disagi che ne conseguono.
Se stai evitando la frutta perché ti gonfia la pancia, non è la soluzione, anzi. Se hai l’intestino infiammato o poco regolare è importante mangiare la frutta lontano dai pasti, per evitare di innescare i disagi legati alla fermentazione del cibo.

 

3 – Verdure e gonfiore addominale

Alcuni tipi di verdura possono favorire la comparsa di gas intestinali più di altri. È il caso di quegli ortaggi della famiglia delle Brassicaceae, come cavoli, cavolfiori e broccoli… Se soffri di gonfiore, presta maggiore attenzione quando li mangi.

 

4 – I legumi gonfiano la pancia?

Si, i legumi possono causare gonfiore e meteorismo, soprattutto se non siamo abituati a consumarli. Questo non significa che devi rinunciare a un’incredibile fonte di proteine vegetali e fibre, ma solo cambiare il modo in cui li consumi.
Per permettere alla flora intestinale di abituarsi a digerirli, prova a seguire questi step:

– Inizia da piccole quantità
– Scegli legumi decorticati o passati con il passaverdure, in modo da eliminare la buccia esterna, più difficile da digerire.
– Cuoci i legumi con un pezzetto di alga kombu. Le nostre nonne (che non sbagliano mai) insegnano che qualche foglia di alloro in cottura può aiutare.

 

5 – L’acqua gassata gonfia la pancia

Prediligi l’acqua naturale e metti l’idratazione tra le tue priorità. Oltre alle bibite gassate, sono da ridurre fortemente, se non evitare, anche quelle zuccherate o dolcificate. Meglio non usare la cannuccia: introduce aria inutile nello stomaco. Se eviterai le cannucce di plastica, anche l’ambiente ringrazierà!

 

6 – Latticini e pancia gonfia: una lunga storia d’amore

Il lattosio è uno dei principali responsabili del gonfiore addominale in assoluto. La carenza dell’enzima lattasi – che tende naturalmente a ridursi nell’età adulta – determina l’incapacità di digerire il lattosio. Un semplice test – il Breath Test – ci permette di scoprire in maniera rapida e sicura se questa è la causa dei nostri fastidi.

 

7 – Ascoltati

L’invito a metterti in ascolto di te stessa è il fondamento di SGProgram. Siamo talmente prese dalla nostra vita frenetica che ci dimentichiamo di rallentare e di ascoltare il nostro corpo. Esso conosce meglio di chiunque altro ciò di cui ha bisogno e ciò che lo infastidisce. Impara a prestare più attenzione ai segnali: notare le associazioni tra il gonfiore e un particolare comportamento o consumo alimentare è fondamentale per vincere questa battaglia.

 

 

Dott.ssa Alessandra Borgo – Team Nutrition